Consigli per fare il Cammino di Santiago con un cane

21 giu 2021

camino santiago perro

 

 

 

C’è un modo di vivere il Cammino di Santiago in cui puoi goderti la tua solitudine pur avendo la migliore compagnia in ogni momento. In pellegrinaggio con il tuo vero migliore amico: il tuo cane.

Se ti va di portarlo con te, ecco alcuni buoni consigli affinché pellegrini e canigrini possano vivere l’esperienza in compagnia e rafforzare ulteriormente il legame che vi collega.

Qual è il Cammino migliore da fare con un cane?

Se abbiamo intenzione di vivere questa esperienza accompagnati dal nostro animale domestico, è conveniente assicurarsi prima di iniziare di avere a disposizione rifugi o alloggi dove poter passare la notte che permettano al nostro cane di accompagnarci e di non dover stare fuori all’aperto.

Ecco perché i migliori Cammini di Santiago da fare con un cane sono il Cammino Francese o anche il Cammino Portoghese, poiché sono quelli con più servizi, quindi non dovresti avere problemi a trovare alloggi che accettano cani.

Tuttavia, puoi sempre lasciare la tua esperienza nelle mani di un’agenzia che si occupa di pianificare nei dettagli il tuo viaggio. In questo modo viaggerai con la certezza che il tuo animale domestico sarà sempre al tuo fianco, ricevendo le attenzioni che entrambi meritate.

Vorrei più informazione

Qualunque sia il percorso che scegli, il nostro consiglio è di non percorrere più di 120 km in totale, poiché percorrere una distanza maggiore potrebbe essere eccessivo per il tuo cane. Questo è più che sufficiente per poter ottenere la tua Credenziale del Pellegrino senza problemi poiché la distanza minima da percorrere a piedi è di 100 km.

Per quanto riguarda la stagione, consigliamo anche la primavera e l’autunno, poiché le temperature saranno più miti in modo che il tuo cane non sia estremamente freddo o esposto a temperature elevate durante i mesi estivi più caldi.

Preparazione fisica del tuo cane

Allo stesso modo in cui tu, come pellegrino, devi prepararti per il viaggio che ti aspetta sul Camino de Santiago, il tuo cane deve essere pronto e adatto a questa esperienza.

Ecco perché è conveniente che nei giorni precedenti ti accompagni nei tuoi allenamenti, in modo che si abitui anche a lunghe passeggiate su tutti i tipi di terreno. L’obiettivo principale è che il tuo cane rafforzi e prepari i suoi cuscinetti per il Cammino, quindi non limitarti a strade morbide o sterrate.

Puoi anche acquistare “scarpe” speciali per animali domestici, anche se dipenderà da quanto il tuo cane si abituerà a questi tipi di accessori (per esperienza sappiamo che non sempre si adattano facilmente come vorremmo).

Puoi dividere in due le passeggiate quotidiane, se non hai abbastanza tempo da dedicare a molte ore, facendo una lunga passeggiata come prima cosa al mattino e un’altra ancora nel pomeriggio. Percorrere 15-20 km dovrebbe essere più che sufficiente.

Ciò che è anche molto importante è che in questi giorni precedenti svermini correttamente il tuo cane internamente ed esternamente. Tieni presente che alcuni vermifughi impiegano alcuni giorni per funzionare, ma durano diversi mesi. Non dimenticate le persone anziane di mettere un collare antipulci e antizanzare: in questo modo eviterai morsi che possono trasmettere la leishmaniosi al tuo cane.

Cosa portare nello zaino per il tuo cane

Se hai intenzione di fare il Cammino di Santiago con il tuo cane, riserva spazio nel tuo zaino per i suoi accessori e cure in modo che non manchi nulla e possa seguirti nel tuo viaggio senza problemi.

Queste sono alcune delle cose essenziali che non dovrebbero mancare per la cura del tuo cane durante il pellegrinaggio:

Vorrei più informazione

Documentazione

Allo stesso modo in cui porti con te la tua carta d’identità o passaporto e la tessera sanitaria, il tuo cane deve portare almeno il suo passaporto canino, dove sono indicati i dati del suo microchip e i vaccini pressi. Puoi anche portare la tua Credenziale Canina, equivalente alla tua credenziale del pellegrino.

Tieni presente che le vaccinazioni obbligatorie possono variare da una comunità autonoma all’altra, così come le razze considerate potenzialmente pericolose.

Se hai intenzione di fare una tappa del Cammino con il tuo cane in una diversa comunità autonoma, assicurati di farlo adottando le misure appropriate e obbligatorie (vaccinazioni, uso della museruola, assicurazione di responsabilità civile, ecc.).

Guinzaglio e collare o imbracatura riflettente

Molti pellegrini che fanno il Cammino con i cani preferiscono iniziare prima le loro tappe per evitare le ore di caldo più eccessivo per i loro cani.

Soprattutto in queste ore della giornata con poca visibilità, dovresti portare il tuo cane al guinzaglio e ben visibile, quindi un buon guinzaglio e una imbracatura o collare con catarifrangenti ti permetteranno di camminare in sicurezza.

Crema per le zampe o vaselina

Oltre ad essere una buona soluzione contro le vesciche dei pellegrini, la vaselina sarà molto utile per idratare bene i cuscinetti delle zampe del tuo cane durante la notte.

Puoi anche optare per una crema speciale per la sua cura, evitando così screpolature e dolore.

Cibo e bevitore

Oltre al suo mangime preferito, durante il Cammino devi assicurarti che il tuo cane rimanga ben idratato. Un bevitore pieghevole sarà molto utile, poiché occupano poco spazio nello zaino e puoi estrarlo in qualsiasi momento.

Ti consigliamo inoltre di portare i loro premi o biscotti per cani: se lo merita il tuo migliore amico dopo averti accompagnato durante un lungo viaggio.

Cure per tuo cane nel Cammino

Durante ogni tappa è importante prestare attenzione al nostro cane per assicurarci che ci accompagni durante il Cammino senza complicazioni. Controlla spesso le sue zampe per verificare che non ci siano tagli o ferite sui cuscinetti e possa seguire il percorso senza alcun problema.

Ricordati di portare bene il tuo cane al guinzaglio, soprattutto nei tratti di strada o sulle corsie di emergenza, ma anche tra le città. Durante le soste che fai o in alcune aree verdi puoi rilasciarlo senza problemi in modo che prosegua con il suo ritmo e si liberi per un po’.

Oltre alle soste necessarie per rinfrescare e idratare, non dimenticare di prestare attenzione alla loro dieta. Non è consigliabile dargli da mangiare poco prima di iniziare la passeggiata, perché potrebbe fargli stare male, ma puoi dargli un bocconcino o uno spuntino durante la giornata per recuperare le forze. In qualsiasi negozio specializzato o clinica veterinaria sapranno consigliarti su questo tipo di integratori che contengono vitamine e altri componenti molto benefici per il tuo cane.

Alla fine della giornata, all’arrivo all’alloggio, lascialo riposare e dagli la sua buona porzione di cibo. Per questa avventura, potresti prendere in considerazione l’utilizzo di cibo umido invece del mangime abituale: questo tipo di cibo contiene molti nutrienti, oltre all’acqua, che ti aiuteranno a rimanere idratato come dovrebbe.

Vorrei più informazione

Vuoi fare il Cammino?

Organizza il tuo viaggio con un'agenzia specializzata. Lasciaci i tuoi dati e ti invieremo informazione senza impegno.


Trasmetteremo i tuoi dati a Pilgrim Travel S.L., chi gestirà la tua richiesta. Per esercitare i tuoi diritti, consulta la politica sulla privacy. Dati raccolti da Premium Leads S.L.